Associazione Latinoamericana in Italia

A.L.I.

PROGETTO

Titolo: “ALI per Venezuela. Insieme per aiutare” “ALAS para Venezuela. Juntos para ayudar”

Lo Scopo:

Fronteggiare, con proprie iniziative, alle problematiche socio-economiche e sanitarie in cui versa il Venezuela, collaborando con associazioni ed istituzioni pubbliche o private in Italia e in Venezuela e con altri programmi o progetti nazionali o internazionali atti a sviluppare attività di aiuto per l’attuale emergenza umanitaria in cui versa il citato Paese.

In tale ambito, il progetto posto in essere dall’associazione (A.L.I), si propone anche formalmente aderire all’attuale “Programa de Ayuda Humanitaria para Venezuela” (PAHPV)” con sede in USA, con il fine di collaborare con lo stesso nella raccolta di farmaci e di presidi medico-chirurgici e nella spedizione di essi alla sede del programma stesso che provvederà autonomamente alla loro distribuzione in territorio venezuelano.

Attività

– Con il progetto si intende costituire un ponte di contatti tra istituzioni Pubbliche, Private e Religiose, enti Pubblici e Privati, Istituzioni ed Organismi della Comunità Europea per abbattere le distanze e far fronte all’attuale crisi economica socio sanitaria del Venezuela;

– Costituire un punto di sintesi del dialogo da istaurare con le amministrazioni dello Stato e gli Enti locali, nonché con gli Enti Pubblici, Privati e Istituzioni Religiose tra l’Italia ed il Venezuela sulle attuali problematiche economiche socio sanitarie del Venezuela;

– Con il fine di perseguire lo scopo del progetto si possono gestire siti internet, editoria elettronica o cartacea, organizzare eventi, spettacoli, mostre d’arte fiere religiose e culturali per la raccolta di fondi e partecipare ad eventi, fiere e mostre patrocinate da altre associazioni o Enti Pubbliche, Private e/o religiose. Organizzare seminari, incontri e convegni anche in collaborazione con Atenei ed Istituzioni;

– Creare centri di raccolta a livello nazionale di farmaci e presidi medico-chirurgici per sopperire alla carenza di farmaci in cui oggi versa il Venezuela, sia attraverso iniziative ed attività proprie sia attraverso la collaborazione con il “Programa de Ayuda Humanitaria para Venezuela” (PAHPV)”

– Il progetto persegue i suoi fini per la raccolta dei farmaci e presidi medico-chirurgici attraverso contatti con centri di raccolta farmaci quali Istituzioni Pubbliche, Private e religiose, Aziende Private, Associazioni e fondazioni, affinché le stesse possano provvedere alla donazione di farmaci necessari per sopperire alla crisi sanitaria del Paese Venezuela ed anche attraverso la sensibilizzazione del cittadino per la donazione dei propri farmaci usati e non scaduti;

Mezzi economici e finanziari

I mezzi economici e finanziari, per la realizzazione dello scopo e delle attività che si propone svolgere il progetto sono: le quote associative annuali, le donazioni, l’elargizioni e i contributi volontari, i contributi di terzi compresi lo Stato, le Regioni, le Provincie, le Comunità Montane ed gli enti Locali. Anche possono derivare da Enti Pubblici e Privati, da Istituzioni Religiose, da organismi Internazionali, dalle attività derivante da prestazioni di servizi convenzionati, dai proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e ai terzi. Inoltre, anche attraverso lo svolgimento commerciale e artigianale svolte in maniera sussidiaria e comunque finalizzata al raggiungimento dello scopo; da proventi derivante dall’attività di gestione e servizi diretti; dalla sponsorizzazione; da entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzati al finanziamento del progetto, tra queste, feste e sottoscrizione di premi; e da altre entrate compatibili con le finalità del progetto;

Organi del Progetto

Per la realizzazione dello scopo e le attività del progetto sono necessarie le seguenti figure con le rispettive mansioni:

  1. Responsabile Nazionale del progetto

  2. Responsabile Regionale del progetto

  3. Coordinatore del centro di raccolta

  4. Amministratore nazionale del progetto

  5. Responsabile Logistico

  6. Collaboratori dei centri di raccolta

Funzioni del responsabile nazionale, dei responsabili provinciali, dei coordinatori e dell’amministratore

  1. Il Responsabile Nazionale

Nomina e revoca i responsabili regionale ed i coordinatori dei centri di raccolta. Le nomine e l’eventuali revoche potranno essere fatte in piena autonomia dal Responsabile Nazionale.

Coordina le linee d’azione delle varie sedi regionali.

Nomina e revoca l’amministratore del progetto

Convoca con cadenza annuale il Consiglio Direttivo per illustrare e relazionare sull’andamento del progetto a livello Nazionale sia in termini economici – finanziarie sia in ordine all’effettivo raggiungimento dello scopo.

Delibera e provvede alle perequazione, ove necessarie, tra le varie Regioni

  1. Il Responsabile Regionale

Coordina i centri di raccolta della Regionale di pertinenza, secondo le linee guida indicate dal responsabile Nazionale

Coordina gli eventi e le iniziative della Regionale

Coordina i rendiconti delle entrate e uscite di ogni centro di raccolta della Regionale predisponendo apposito bilancio con cadenza trimestrale ed annuale, provvedendone alle trasmissioni all’amministratore Nazionale del progetto entro giorni 10 dalla chiusura di ogni bilancio.

Predispone rendiconti, con cadenza trimestrale ed annuale, delle quantità di farmaci raccolti e spediti dai centri raccolta e li trasmette all’amministratore del progetto, entro giorni 10 dalla chiusura di ogni rendiconto.

Provvede alla perequazione di farmaci e fondi economici e finanziarie tra i diverse centri di raccolta di competenza della Regione.

  1. Il Coordinatore del Centro di Raccolta

Accoglie le proposte delle persone che si propongono come collaboratori alla realizzazione del progetto

Coordina le attività dei collaboratori

Coordina la raccolta, catalogazione e spedizione dei farmaci

Coordina la raccolta dei fondi economici e finanziarie

Predispone il rendiconto delle entrate ed uscite e provvede alla relativa trasmissione al responsabile Regionale con cadenza trimestrale.

Predispone il rendiconto delle entrate e spedizione dei farmaci con cadenza mensile in termini di KG e provvede alla relativa trasmissione al responsabile Provinciale

Riferisce al responsabile Regionale eventuali disponibilità o indisponibilità di farmaci e fondi economici con cadenza mensile

  1. L’Amministratore Nazionale

E’ organo di supervisione dei bilanci di tutte le sedi regionale; provvede dunque alla elaborazione di un unico rendiconto Nazionale che trasmette con cadenza semestrale al responsabile Nazionale.

Predispone Il bilancio Nazionale annuale.

Predispone un Rendiconto semestrale ed annuale, delle quantità di farmaci raccolti e spediti dai centri raccolta delle varie Regioni e le trasmette al Responsabile Nazionale.

  1. Responsabile Logistico

  • Controlla gli inventari dei farmaci e presidi medico- chirurgici;

  • Impartisce le linee guida ai centri di raccolta per elaborazione degli inventari, dei farmaci e presidi medico – chirurgici;

  • Verifica il buon fine della spedizione, dei farmaci e dei presidi medico – chirurgici, dall’Italia o paese di partenza al Paese di destinazione;

  • Detiene i rapporti con i centri d’invio e con i spedizionieri.

  1. Collaboratori dei Centri di raccolta

Seguono le direttive impartite dal responsabile del proprio Centro di raccolta.

Durata

Il progetto avrà la durata di un anno a partire dall’approvazione del Consiglio Direttivo, con la possibilità di indicare una data successiva di continuazione qualora si prospetti la necessità e ci siano condizioni che determinano la prosecuzione dello stesso, parimenti la durata può essere inferiore a quella determinata se le condizioni di crisi ed emergenza economica socio sanitari del Venezuela non richiedano la prosecuzione di tale progetto.

La continuazione o la fine del progetto dovrà essere determinata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione ed approvata dall’Assemblea dei Soci presenti nell’adunanza. La convocazione sia del Consiglio Direttivo che dall’Assemblea dei soci saranno convocate a tutti gli interessati attraverso l’indirizzo mail.

Amministrazione economica finanziaria

Il progetto ha un proprio bilancio finanziario separato dal bilancio economico e finanziario dell’associazione.

Partners

Il progetto prevede la collaborazione con altre associazioni culturali, sociali umanitarie ed Onlus, con sede in Italia ed all’estero, con Fondazioni, Enti Privati e Pubblici, Enti dello Stato, unite dallo stesso interesse e dagli stessi scopi posti in essere dal presente progetto. I partners possono far richiesta e proposte di collaborazione al progetto al Responsabile Nazionale e, valutata l’esistenza di possibili collaborazioni, potranno apportare la loro forza ed esperienza collaborativa